La Rete Diventa Tridimensionale

Sapete cosa succede nella vostra rete? Con Whitedust Eve siete in grado di visualizzare il traffico di rete in 3D.

Avete presente quei film dove gli hacker invece di usare la linea di comando si trovano ad operare con spettacolari interfacce grafiche? Con questo programma avrete la stessa sensazione.

La rete non è più un misterioso luogo dominato da numeri e rappresentato da incomprensibili log degli analizzatori di procollo come Wireshark (incomprensibili per chi non conosce il tcp/ip naturalmente!) ma una rappresentazione in reltà virtuale tridimensionale.

La rete diventa un luogo di forme geometriche, linee che rappresentano connessioni. I datagrammi diventano sfere volanti: le raffiche di rosse sfere suggeriscono un massiccio flusso dati (un trasferimento tcp?).

Le sfere azzurre udp volano da un host all\’altro, i verdi proiettili sono in realtà i pacchetti di segnalzione icmp.

Le semplice azioni quotidiane, un ping, l\’apertura di un sito col browser, un trasferimento ftp, il download p2p di un film, questi gesti abituali vengono rappresentati tramite questa fantasmagorica rappresentazione 3D e mostrano, suggeriscono anche al profano la complessità e il fascino dei meccanismi arcani ed esoterici dei protocolli di rete.

Alcune considerazioni: è utile questa cosa? Si, no, forse, non so: sicuramente è spettacolare.

La versione che ho provato è assai instabile, va in crash spesso e volentieri, probabilemten le prossime versioni risolveranno i problemi di stabilità.

4 comments to “La Rete Diventa Tridimensionale”
  1. Molto interessante il blog, complimenti!
    E’ un problema se cito questo articolo? Naturalmente con tutti i credits del caso.

    Buona continuazione
    WebDataBank

Comments are closed.