Attacco Informatico senza Precedenti alla Banca Mondiale. Anzi no.

E’ cosa risaputa che le banche non stiano attraversando un buon momento. Nel contesto di incertezza globale causata dalla crisi finanziaria Foxnews ha riportato la notizia di una serie di clamorosi attacchi informatici portati ai sistemi della Banca Mondiale.

Secondo quanto riporta Foxnews, la banca Mondiale sarebbe stata vittima di almeno sei grandi attacchi, finalizzati allo spionaggio e al prelievo di informazioni sensibili tramite sofisticatispyware. Gli attacchi proverrebbero da indirizzi Ip assegnati allo spazio Internet cinese.

Il senior technology manager della banca avrebbe fatto riferimento alla situazione come a una “crisi senza precedenti”.

L’attacco all’organizzazione finanziaria internazionale, nata nel 1945 dagli accordi di Bretton Woods, ricorda un altro celebre attacco: Titan Rain, dove alcuni efficaci intrusioni provenienti dalla Cina colpirono le principali aziende e agenzie dell’apparato scientifico, militare e industriale USA, tra le qualiLockheed, Sandia e Nasa.

Qualche ora dopo la pubblicazione della notizia però la banca Mondiale ha emesso un comunicato che ridimensiona la portata degli eventi:

“The Fox News story is wrong and is riddled with falsehoods and errors. The story cites misinformation from unattributed sources and leaked emails that are taken out of context. “Like other public and private institutions, the World Bank has repeatedly experienced hacking attacks on its computer systems and is constantly updating its security to defeat these. But at no point has a hacking attack accessed sensitive information in the World Bank’s Treasury, procurement, anti-corruption or human resources departments.”

In sintesi la banca Mondiale ammette i ripetuti attacchi, ma nega che gli attacchi stessi abbiano arrecato danni o che ci sia stato una furto di informazioni sensibili.

Solito tran-tran di giornalisti alla ricerca della notizia sensazionale o dispettucci tra compagni di merende?

Lo scontro tra clan è appena iniziato. Nel frattempo consiglio questo articolo di Lucio Caracciolo su come potrebbe essere il mondo dopo il crollo di Wall Street.

1 Trackback / Pingback

  1. PillolHacking.Net » Sarkozy, gli Hacker e la Guerra Psicologica

I commenti sono bloccati.