Nmap 5.0: la Spettacolare Evoluzione di un Network Scanner

Dodici anni dopo la sua prima apparizione, avvenuta nel settembre del 1997, Nmap giunge alla sua quinta versione. Nmap, ovvero “network mapper” è il più celebre, potente e completo network scanner esistente.

Forse oggi definire Nmap uno scanner è riduttivo. Nel corso degli anni, di versione in versione Nmap è cresciuto ed evoluto in uno strumento completo per l’hacking, il penetration test, l’analisi di rete. Basta solamente scorgere la lista delle caratteristiche per capire la potenza di questo strumento. Vediamo alcune delle caratteristiche più interessanti:

Zenmap: interfaccia grafica multipiattaforma, è il front-end grafico di Nmap. E’ utile per facilitare la vita a chi si trova in difficoltà con la linea di comando; ma è anche dotato di una funzione, la Network Topology che fornisce una rappresentazione grafica animata e in tempo reale della rete analizzata.

Ncat: è la verisone evoluta ed al passo dei tempi di Netcat, il “coltellino svizzero” degli hacker. Si tratta di un Netcat più potente, in grado anche si effettuare trasferimenti di file cifrati.

Nmap Scripting Engine (NSE): è possibile ampliare le capacità di Nmap aggiungendo degli script. Con questa caratteristica Nmap diventa uno strumento in grado di effettuare operazioni di recupero informazioni, identificare la vunerabilità di un sistema, craccare servizi (come il Pop3 per esempio), recuperare informazioni da Netbios (utenti, risorse condivise).

Queste sono solo alcune delle caratteristiche di Nmap, strumento cresciuto tantissimo nel tempo e che oggi ha raggiunto potenzialità enormi. Nelle prossime settimane non mancheranno gli articoli che metteranno in evidenza le capacità spettacolari di questo strumento. Restate sintonizzati e nel frattempo scaricatelo http://nmap.org/.

1 Commento

I commenti sono bloccati.