Torna il Millennium Bug e fa Impazzire Bancomat e SMS

Tutti se lo aspettavano 10 anni fa, ma non accadde (quasi) niente. In compenso negli anni successivi, in particolar modo negli ultimi due, i suoi effetti si sono fatti sentire. Parlo del Millennium bug. Nulla di drammatico, per carità.

L’anno scorso accadde con Zune, il lettore multimediale di casa Microsoft, che il 1 gennaio 2009 smise di funzionare a causa di uno sciocco problema di programmazione.

Quest’anno il passaggio dal 2009 al 2010 ha causato problemi un po’ in tutto il mondo. Sono stati segnalati problemi in Germania dove il primo giorno del 2010 improvvisamente i bancomat hanno smesso di funzionare:

“Customers of many German banks haven’t been able to use their cash cards and credit cards at automated teller machines and point-of-sale terminals since the beginning of the year due to a software problem, an umbrella association of the German bank industry, the ZKA, said Monday
The problems, which affected customers in Germany and abroad, were linked to a special chip in the cards that wasn’t able to properly process the date 2010, the ZKA said, which represents five German banking associations.”

Situazione ancora più drammatica in Australia, dove oltre ai bancomat bloccati

“Exactly 10 years after the “Y2K bug” was expected to crash computers worldwide, Far Northern traders have been hit by a Queensland bank’s own timewarp glitch.
As the rest of Australia welcomed 2010, Bank of Queensland computers skipped six years ahead to January 1, 2016.
Yesterday, credit and debit card transactions were being rejected, with “card expired” messages printing on to Eftpos error receipts dated six years into the future.”

sono andati in tilt anche i telefoni. Infatti dall’inizio dell’anno, gli sms di quasi tutti gli operatori australiani sono datati gennaio 2016.

Dando uno sguardo alla data incriminata, ovvero 01 01 10, mi sorge il sospetto che ci sia stato un frainteso sul sistema numerico utilizzato nella codifica, in quanto il 10 può anche voler significare 16 in base esadecimale.

Che dire, ai programmatori proprio non entra in testa lo stravagante problema del cambio data…

3 Commenti

  1. Allora il 16 in sistema binario si scrive 0110, quindi la confusione potrebbe essersi generata al fatto che gennaio 2010 abbraviato è 0110, che i pc interpretano come 16.

1 Trackback / Pingback

  1. Technotizie.it

I commenti sono bloccati.