GPS Spoofing: Come Dirottare un Drone

Perchè prendere le cose con la forza, quando si possono ottenere con l’astuzia? Devono essersi ispirati a questa massima i responsabili della cyberwarfare iraniana quando hanno deciso di catturare un drone della CIA per poterlo analizzare e per poter carpire i segreti del gioiello tecnologico dell’industria spionistica americana.

Non c’è pace per i droni. prima attaccati da un virus, poi addirittura dirottati. Se ne parla da alcuni anni del GPS Spoofing;  quello che fino a pochi mesi fa era poco più che teoria, oggi entra non solo nella realtà, ma addirittura nella guerra di nervi (per ora) tra Iran e Stati Uniti.

La vicenda ha inizio il 4 dicembre, quando fonti iraniane dichiarano che le autorità della Repubblica Islamica sono entrate in possesso di un modello di drone RQ-170 Sentinel. In un primo momento sembrava che il velivolo senza pilota fosse precipitato a causa di un’avaria; ma successivamente è emersa una versione più intrigante: il drone sarebbe stato “convinto” ad atterrare in territorio iraniano tramite un “sabotaggio” del sistema GPS.

In che modo? Tramite GPS Spoofing, ovvero la capacità di ingannare i ricevitori di un dispositivo,sabotando il sistema di navigazione (inducendo false informazioni), facendo credere ad un mezzo a guida GPS (in questo caso un drone militare da ricognizione) di trovarsi in una posizione diversa da quella effettiva. Con questa tecnica gli iraniani potrebbero essere stati in grado di convincere l’UAV americano di trovarsi alla propria base, e di atterrare docilmente. Un altro tipo di attacco, come il jamming o un attacco armato avrebbe sicuramente danneggiare il drone, vanificando l’obiettivo di catturalo integro a scopo di ricerca.

Bruce Schneier parlò di GPS Spoofing sul suo blog quasi quattro anni fa, nel frattempo le tecniche si saranno sicuramente raffinate, e chi ha mezzi,risorse e motivazioni a disposizione probabilmente è riuscito a perfezionare una tecnica efficace.

Per i più curiosi fornisco un link dove trovare uno documento realizzato da studiosi svizzeri e americani che spiega i fondamenti del GPS Spoofing.