Sofisticato Attacco DDoS Contro le Banche Americane

Benchè rimanga tutt’ora misteriosa l’identità degli autori degli attacchi che da qualche tempo colpiscono le principali banche americane, iniziano a trapelare alcune informazioni sulle tecniche utilizzate per gli attacchi inquestione. Informazioni che non sono rassicuranti.

Nemica Banca

Ricordo brevemente che qualche settimana fa, le sedicenti “Brigate Al Qassam”, hanno “dichiarato guerra” a Wall Street, avviando una campagna di attacchi DDoS verso le più grandi banche americane; questa campagna sarebbe una forma di rappresaglia contro l’Occidente,reo di tollerare un film oltraggioso nei confronti della religione islamica apparso su YouTube, vicenda che ha alimentato violente proteste in tutto il mondo musulmano, e culminata con l’uccisione dell’ambasciatore americano in Libia.

Così la fantomatica brigata Al Qassam ha deciso iniziare una seria di attacchi contro le note JPMorgan, Bank of America, Citigroup, Wells Fargo, insomma il gotha della finanza mondiale.

Si Diffonde il Panico?

Se in un primo momento l’attacco sembrava velleitario, nel corso dei tempo l’allarme è cresciuto, a tal punto che il Financial Services Information Sharing and Analysis Center)  ha alzato livello di allerta contro le minacce digitali. Inoltre il New York Times ha sottolineato che questa serie di attacchi  ha minato l’affidabilità dei servizi online, con conseguente malumore dei clienti. Se gli attacchi dovessero prolungarsi ulteriormente, la situazione potrebbe iniziare a diventare pericolosa.

E pare che il pericolo sia concreto, perchè dietro a questi attacchi non ci sarebbero dilettanti o pirati improvvisati. Secondo quanto riporta Prolexic Technologie, azienda leader mondiale per la protezione contro gli attacchi DDoS, i responsabili degli attacchi avrebbero utilizzato un tool denominato “itsoknoproblembro”, strumento in grado di lanciare attacchi sofisticati, e dimostrerebbero una conoscenza approfondita delle comuni tecniche utilizzate per mitigare gli attacchi DDoS, e il know-how necessario per aggirarli.

“Quello a cui stiamo assistendo, è un drammatico aumento della complessità di attacchi DDoS mai osservato in precedenza”  ha dichiarato Scott Hammack, CEO di Prolexic.

Un Attacco Sofisticato

Gli attacchi sferrati sfruttano una molteplicità di vettori e colpiscono strati diversi delle infrastrutture di rete, dal protocllo TCP con il classico SYN Flooding, ad altre tecniche basate su ICMP e UDP; oppure, con un balzo verso i protocolli applicativi, sfruttano bug annidati in SSL.

Per la complessità dell’attacco, e per la portata deglio obiettivi colpiti, questa serie di eventi sta sollevando un certo allarme nei settori degli addetti ai lavori.

Nel frattempo la situazione internazionale sta diventando sempre più complessa e incandescente, con una crisi economica la cui soluzione appare quantomai lontana, e una situazione geopolitica esplosiva. Sullo sfondo si fanno sempre più intense le voci di coloro i quali chiedono di equiparare un attacco digitale ad un attacco convenzionale, in primis la Casa Bianca.

3 comments to “Sofisticato Attacco DDoS Contro le Banche Americane”
  1. Pingback: > L’Iran Sventa un Attacco Digitale alle Piattaforme Petrolifere | Giornale Blog

Comments are closed.