Netcat VS Ncat

Diversi anni fa pubblicai una serie di articoli dedicata a Netcat e ai suoi svariati usi. All’epoca Netcat era ancora considerato il “coltellino svizzero degli hacker”. Gli anni sono passati, e nel frattempo si è presentato sulla scena un valoroso rivale: Ncat, il Netcat del XXI Secolo.

Meglio Ncat o Netcat? Guardando le caratteristiche, Ncat sembra decisamente vincere la sfida: supporto IPv6, SSL, Proxy (Socks4 e HTTP Connect, anche con autenticazione). Queste e altre caratteristiche fanno pendere il piatto della bilancia nettamente dalla parte del nuovo arrivato.

Ncat è decisamente più completo, non viene rilevato dagli antivirus e il fatto che ora esista anche una versione linkata staticamente, lo rende indipendente da file esterni.

Netcat ha però ancora frecce al proprio arco: per prima cosa, nc è presente di default praticamente su tutte le distribuzioni Linux; la seconda cosa che rende nc decisamente superiore a Ncat è la dimenesione dell’eseguibile (parlo della versione Windows): solo una cinquantina di Kb, contro il  mega e passa di Ncat. Dal punto di vista del penetration-testing, nc è penalizzato dal fatto che viene rilevato da più del 50% degli antivirus.

La risposta finale alla domanda: “E’ meglio NCat o Netcat?”, non può che essere:”Dipende da quello che si deve fare”. La scelta deve essere fatta bilanciando pro e contro.